Keep staying on track! Cambia le cattive abitudini con quelle buone

E’ facile cominciare qualcosa di nuovo ed eccitante, che si tratti di una dieta, un programma di allenamento o più semplicemente la lettura di un libro. Diventiamo quasi ossessionati, passiamo gran parte del nostro tempo ad immaginare una versione migliore di noi stessi, vedendoci più magri, più belli, più colti e più felici in una vita appagante. Il  problema però è sempre quello di riuscire a portare qualcosa a termine o perlomeno di essere costanti, e si presenta quando la magia iniziale inizia a dipanarsi e tutto appare… noioso. Come ci si mantiene motivati sul raggiungimento di determinati obiettivi che sappiamo essere la scelta migliore per noi stessi e per il nostro stile di vita?

Mentre facevo una ricerca sulle diverse strategie per non perdere di vista i buoni propositi, ho trovato un articolo interessante che riguardava gli stadi del modello del cambiamento, chiamato più comunemente in inglese The Transtheoritical Model (TTM). Il modello è stato messo a punto dagli psicologici Prochaska e DiClemente nei primi anni ’80 e si tratta di un approccio molto semplice: parte tutto dall’idea che per realizzare grandi cambiamenti nella nostra vita, occorra arrivarci gradualmente attraverso piccoli step. Non un passo gigante quindi, ma diversi piccoli obbiettivi, che conquistati uno ad uno, porteranno al grande risultato finale. Per attuare il cambiamento dobbiamo solo identificare lo stadio in cui ci troviamo e superare lentamente gli altri step, finché ripetute così tante volte le azioni che vorremmo cambiare, diventano abitudini e parti integranti del nostro stile di vita.

Ci sono diverse teorie che criticano questo modello e altre che lo sostengono. Al di là della sua efficacia o meno, credo che possa rivelarsi un sistema utile per riflettere sul livello di soddisfazione generale della nostra vita e prendere dei provvedimenti in caso non sia soddisfacente.

Ho semplificato gli stadi del sistema, spiegati più dettagliatamente qui

  1. Pre-contemplazione. Non hai mai considerato l’ipotesi di cambiare qualcosa. Pensi che la tua vita sia già abbastanza soddisfacente così com’è e non ci sia bisogno di alcun miglioramento. Esempio: Stai bene e ti senti a tuo agio con i tuoi 5 chili in sovrappeso e non li consideri affatto un problema.
  2. Contemplazione. Stai pensando di cambiare. Hai già identificato il tuo problema maggiore e vorresti già fare qualcosa. Esempio: “Penso proprio che dovrei perdere peso per sentirmi meglio e più attraente”.
  3. Determinazione. Hai fatto le prime azioni che ti porteranno nella direzione da te scelta. Esempio: Hai buttato via i cibi confezionati che stavano nella dispensa e ti sei iscritto in palestra.
  4. Azione. Ci sei dentro. Ripeti le azioni quotidianamente e i tuoi buoni propositi aumentano di giorno in giorno. Esempio: Segui religiosamente un programma alimentare e di allenamento. 
  5. Mantenimento. Hai trasformato le tue buone azioni quotidiane in uno stile di vita permanente. Esempio: stai perdendo peso e vedi miglioramenti dal punto di vista fisico e atletico.
  6. Finale. Hai ottenuto tutto ciò che volevi e sei talmente cambiato che non vorresti mai e poi mai ritornare alle vecchie abitudini. Esempio: Sei stato tempo anni fa in vacanza e hai dovuto saltare i tuoi allenamenti oltre che mangiare chili e chili di cibo non sano. Non lo rifaresti nemmeno se ti pagherebbero, perchè il solo pensiero ti fa stare male.
  7. Ricaduta. Ritorni alle vecchie e cattive abitudini di un tempo perché credi che niente ne valga la pena. Esempio: Hai avuto una settimana difficile a lavoro e non ti va di allenarti, mangi il gelato sulla pizza per tirarti su di morale. Prima che te ne accorgi, sono già passate 3 settimane, hai ricominciato a prendere chili, la tua dispensa è di nuovo stracolma di junk food.

Capire in quale posizione vi collocate agevola le vostre aspettative e in un modo o nell’altro rende tutto meno stressante, poiché si tratta di raggiungere obbiettivi più piccoli, quindi si avverte meno pressione. Siete ricaduti? Tutto ok, tornate pure allo step 1 e ricominciate. E’ solo questione di tempo prima che arriviate alla fine del ciclo.

Stay on track, always hungry and healthy! 😀

Lascia un commento