Prima lezione di arrampicata e la 3 minute abs plank challenge


Finalmente! erano anni che attratta da un’immagine mentale particolarmente romantica in cui mi vedo a scalare montagne in mezzo ai boschi, ho voluto provare la prima lezione in una delle poche palestre attrezzate qui a Roma. Quello dell’arrampicata è un mondo a parte, si fa pratica indoor per poi poter arrampicarsi outdoor a contatto con la natura, è una disciplina veramente unica e affascinante, che al contrario di ciò che si pensa più comunemente non richiede forza, ma parecchia tecnica. E la tecnica si apprende pian piano, a furia di fare pratica. Sicuramente contano anche l’atleticità del soggetto e una predisposizione naturale, ma il fattore che fa la differenza sarà sempre e solo quella. E’ una disciplina fisica e mentale: si deve ragionare come arrivare al top attraverso i percorsi, nel modo più semplice possibile e soprattutto senza un inutile spreco di energie. C’è chi si arrampica con le corde, chi fa boulder sui massi senza protezioni, i viaggi in gruppo accomunati dalla stessa passione, il campeggio in tenda, le competizioni. Tutto ciò mi affascina e spero un giorno di farne parte.

Io che arranco

Ovviamente, per non smentire il 90% delle persone che approcciano questa disciplina, ho fatto leva sulle braccia trascurando le gambe come fanno erroneamente quasi tutti i principianti, quindi oggi mi ritrovo avambracci doloranti, dorso in fiamme e spalle che supplicano pietà. Ma fa parte del gioco, quindi va più che bene.

 

Oggi per non aggravare più di tanto la situazione e riprendermi dai doms, mi allenerò con una semplice corsetta più abs, avvalendomi dell’aiuto di quel buon uomo di Miletto, che mi propone una sfida plank di 3 minuti. Ma che ci facciamo di un semplice plank? assolutamente niente, quindi ne faremo la nazi-versione, detta Plank in hollow.

Se volete beneficiare a pieno dell’esercizio dal punto di vista muscolare ricordatevi di mantenere:

  • Protrazione delle scapole
  • Appoggio dorsale sui piedi
  • Glutei contratti
  • Retroversione del bacino

Non dite che non vi avevo avvisato!

Stay hungry, stay healthy

Lascia un commento